Summer School 2013
Condividi su:

Summer School 2013

Cercasi reporter. The Post Internazionale dà spazio a giovani aspiranti giornalisti italiani

13 Mag. 2013  

The Post Internazionale mette a bando 10 posizioni per la Summer School 2013. I vincitori avranno la possibilità di partecipare alle attività del giornale presso la sede di Roma.

L’obiettivo è dare spazio a giovani aspiranti giornalisti italiani che, diversamente, non avrebbero accesso a redazioni di giornale vere e proprie. Così da facilitare il loro ingresso nel mondo del giornalismo e migliorare le loro qualità di reporter.

– CHI SIAMO

The Post Internazionale – www.thepostinternazionale.it – è un giornale online che ogni giorno riporta notizie e racconta storie, reportage, inchieste dal mondo. Senza giri di parole, con uno stile chiaro e diretto. In questo modo vogliamo rendere accattivante e accessibile a tutti la politica internazionale.

La redazione è composta da 14 giovani reporter professionisti, diversi già collaboratori de l’Espresso, Limes, la Repubblica e diverse testate internazionali. Il giornale conta poi su oltre 50 collaboratori in più di 20 paesi nel mondo.

Il 7 novembre 2012 il giornale è stato presentato a Roma da Eugenio Scalfari, dal direttore di Limes Lucio Caracciolo e dal direttore di The Post Internazionale Giulio Gambino. Abbiamo una collaborazione con Limes, la rivista italiana di geopolitica. E siamo l’unica realtà emergente online ad avere ottenuto tale successo. Siamo arrivati terzi ai Pulitzer nel mondo per i Diritti Umani.

– REQUISITI:

passione per il giornalismo: professione reporter; – ottimo italiano scritto; – ottima conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata; – precisione, determinazione, costanza; – contatti, fonti in loco.

– COME PARTECIPARE:

Per candidarti invia alla redazione (redazione@thepostinternazionale.it) entro il 31 maggio 2013 un C.V. formato americano – una pagina secca e compressa di informazioni essenziali – e una lettera motivazionale che in 500 parole risponda includendo ciascuna delle seguenti domande:

1) Perché vuoi lavorare per The Post Internazionale?

2) Perché credi in The Post Internazionale? Pensi di poter essere la persona giusta per migliorarne ulteriormente la qualità? Pensi che potrebbe essere un’opportunità per la tua crescita professionale all’interno del giornale? Ritieni che sia un mezzo attraverso cui raggiungere eventualmente altre testate (Limes, l’Espresso, la Repubblica)?

3) I collaboratori di The Post Internazionale sono giornalisti in giro per il mondo e lavorano anche per Limes, l’Espresso, la Repubblica. Perché credi di poter essere la persona giusta? Cos’hai che altri non hanno? Perché dovremmo prenderti?

4) Cosa ti aspetti dall’esperienza con The Post Internazionale?

Ci teniamo a sottolineare che vogliamo essere assolutamente certi di prendere con noi le persone più adatte a ciò che ci serve. La Summer School 2013, dunque, non sarà un passatempo estivo ma un’esperienza che – se corrisposta dal vostro talento – crediamo darà i suoi benefici.

Leggeremo tutto il materiale che ci inviate (C.V. compresi). Ma il giornalismo – essendo perlopiù un mestiere pratico – implica qualcosa che vada oltre la mera cernita di esperienze accademiche. Per questo la lettera di motivazione sarà molto importante.

Qualora doveste avere pubblicazioni passate o recenti, potete includerle nelle vostre applications, tenendo tuttavia presente che l’attinenza dei contenuti dei vostri articoli con la linea del nostro giornale rappresenta criterio di valutazione per la selezione dei partecipanti. Vale a dire: se inviate qualcosa di poco inerente e non in linea (lunghe analisi o commenti ed editoriali), questo servirà solo a rendere la vostra application più confusionale o, addirittura, a farvi perdere punti.

Alcune informazioni basilari: il calendario della Summer School 2013, che si svolgerà presso la redazione di The Post Internazionale a Roma, verrà formalizzato prossimamente. La Summer School 2013 dovrebbe avere inizio verso la fine di giugno e la prima metà di luglio.

Non è previsto il conseguimento di un titolo di riconoscimento al termine dell’esperienza. Contiamo che chi viene preso entri subito a far parte del gruppo e lavori con costanza, passione e determinazione. Progressivamente, è nostra intenzione aprire la strada a collaborazioni per reportage e inchieste.

La partecipazione non comporta alcun costo. Tutti possono partecipare.

Stiamo ricevendo un notevole numero di applications da parte vostra. Le posizioni in ballo sono 10. Ci auguriamo che vorrete scusarci sin d’ora per il possibile ritardo nelle nostre risposte e per una ipotetica esclusione.

Buona fortuna!

Direttore Giulio Gambino, www.thepostinternazionale.it; l’Espresso; M.A. student Columbia University Graduate School of Journalism